Sotto sequestro la centralina di Dezzo

Non bastassero le polemiche sollevate in valle di Scalve dalle troppe centraline sul fiume Dezzo ecco che la cronaca dà un contributo al rinfocolare della polemica. E’ stato messo sotto sequestro giudiziario il cantiere per la costruzione della centralina che si sta realizzando a Dezzo nella zona dell’ex forno fusorio. L’impianto è stato autorizzato per i richiedenti, la ditta Unione (Bettoni-Piantoni e Spatti, quest’ultimo sarebbe il progettista).

Non è il cantiere o i lavori in sé che sarebbero fuori norma ma le motivazioni del sequestro si possono solo dedurre dal fatto che a firmare il provvedimento sono i tecnici di UPG SPSAL l’organo che vigila sulla sicurezza sul lavoro, un organo della Regione Lombardia.

Avevamo scritto che sotto accusa fosse la ditta che ha avuto il subappalto, la COBET di Costantino Bettoni. La notizia era incompleta ed errata. Ce ne scusiamo. Quando avremo informazioni più precise le daremo.