Solto Collina – Il Gruppo Giovani ai ragazzi premiati per il merito scolastico: “Accanimento ingiustificato di questa maggioranza. Abbiate una visione che arrivi il più lontano possibile”

225

 

Una lettera, letta ai ragazzi a cui sono stati conferiti i premi per i meriti scolastici durante l’ultimo consiglio comunale. Finisce probabilmente così l’avventura amministrativa del Gruppo Giovani di Solto Collina che ha colto l’occasione per leggere questa lettera. Ecco il contenuto: “Cari ragazzi e ragazze, concittadini di Solto ed Esmate, il nostro intervento in consiglio comunale, come da diversi mesi a questa parte, purtroppo ormai si riduce a questa lettera.  Questa sera, però, l’occasione più preziosa e più importante che non quella di continuare inutilmente a cercare un dialogo con l’amministrazione comunale; pertanto, non rovineremo questa serata che è il culmine di un vostro importante percorso di vita con le solite recriminazioni e denunce. Ormai è risaputo l’accanimento ingiustificato che la maggioranza ha nei nostri confronti: in questi 5 anni non hanno fatto altro che escluderci dalla condivisione delle scelte amministrative attraverso un modus operandi del Sindaco che più volte abbiamo denunciato proprio in questa sede ed alle autorità competenti – con dati alla mano – e ricevendo, in risposta, solo insulti e derisioni disdicevoli. Quindi questa sera ci rivolgiamo a voi, che siete il futuro del nostro paese, dell’Italia e dell’Europa. A voi che state costruendo il vostro futuro e con la vostra professione il futuro della società del domani, in questo tempo difficile e incerto. A voi auguriamo una visione che arrivi il più lontano possibile e che possa farvi riscoprire cittadini del mondo. Un vecchio proverbio africano dice: “Se volete andare in fretta, andate soli. Se volete andar lontano, andate insieme”. La società del XXI Secolo rispecchia la prima parte dell’adagio: siamo molecole sempre più disgregate che si muovono freneticamente verso mete a noi stessi ignote.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 21 GENNAIO

pubblicità