SOLTO COLLINA – Giorni da…Covid: “Un boom di positivi, abbiamo fatto di tutto ma ora con i tamponi di massa stiamo tornando alla normalità”. In ospedale don Erminio Osti

774

Il clima è di quelli che ti lascia addosso i brividi. Sperando non siano brividi di febbre, perché altrimenti scatta l’allarme. Solto Collina Caput Mundi del Covid della zona, un primato di cui tutti farebbero volentieri a meno. Sul perché qui si stiano verificando molti più casi che negli altri paesi, Solto è il secondo paese in provincia di Bergamo per percentuale di positivi, qualche ipotesi c’è, ma adesso si tratta di correre ai ripari, e in fretta. “Stiamo vivendo una situazione problematica – commenta il vicesindaco Tino Consolipurtroppo ci sono state alcune situazioni che probabilmente hanno facilitato la diffusione del virus e che sono indipendenti dalla volontà di tutti. Si sono così creata una situazione di positività inaspettate. Abbiamo dovuto anche chiudere momentaneamente le attività di una classe delle scuole perché uno degli accompagnatori dei bambini sul pulmino era positivo. L’Ats sta seguendo insieme a noi la situazione e noi di concerto con Don Lorenzo abbiamo deciso di sospendere momentaneamente tutte le Messe”. Era circolata la voce che anche l’Arciprete Don Lorenzo Micheli fosse positivo dopo un tampone considerato ‘incerto’, poi alla controprova, altro tampone, l’esito è negativo. In ospedale invece il Vicario Parrocchiale di Riva e Solto Don Erminio Osti, positivo al Covid, in ospedale per ragioni di sicurezza in quanto presenta già altre patologie, ma non ha febbre e sta abbastanza bene…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 DICEMBRE

pubblicità