SOLTO COLLINA – Consoli e la Solto che… vorrei. “Stiamo lavorando, altro che polemiche: venderemo il terreno. Nuova tensostruttura per la Parrocchia. Nuova ciclopedonale sino a Riva. Le postazioni turistiche da 14 a 20”

E’ un periodo così, stiamo seminando tanto, poi raccoglieremo, siamo ottimisti, anche oggi vado in Regione per alcuni progetti, fra qualche settimana si comincerà a vedere qualcosa”. Tino Consoli, vicesindaco, lascia da parte le polemiche che hanno caratterizzato Solto negli ultimi tempi e guarda avanti: “Stiamo lavorando tanto, checchè ne dicano tutti, noi pensiamo a Solto”. Gli incontri in Regione che si stanno tenendo in questi giorni riguardano i progetti per metà finanziati dalla Regione per i Comuni del lago, il problema è trovare l’altra metà dei soldi. Partiamo dai conti: “Il bilancio è stato approvato – continua Consoli – le tasse sono rimaste invariate, anche se dovremmo fare la revisione dell’Imu”. In questi giorni si sta lavorando al bando per tentare di vendere il terreno edificabile a Zorzino, una zona suggestiva ma in questo periodo è difficile vendere, in ogni caso ci proviamo, molte opere pubbliche passano da li, se riusciamo a fare cassa. Stiamo lavorando per modificare il bando di gara per l’asta per renderlo più appetibile, una modifica affidata all’architetto Tosetti, già estensore del PGT”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 APRILE