Solto Collina Bufera continua: chiamati in causa Prefetto e Procura

368

 

La minoranza: “Consoli si dimetta”. Consoli: “Non vi denuncio solo per non fare spendere soldi al Comune”. Replica: “Atto intimidatorio”. I documenti al Prefetto

Una guerra senza esclusione di colpi. Di vita amministrativa a Solto non se ne parla proprio, a tenere banco sono sempre denunce, minacce, polemiche. Negli ultimi giorni la tensione è salita nuovamente alle stelle con tanto di lettere protocollate ‘che sono vere e proprie minacce di cui informeremo il Prefetto’, fa sapere la minoranza. Tutto comincia, con un comunicato del Gruppo consiliare ‘Progetto Giovani’ nel consiglio comunale del 22 febbraio: “Avendo appreso dalla stampa della condanna con rito abbreviato a un anno e otto mesi per riciclaggio e lesioni agli animali a carico del vicesindaco Tino Consoli, i consiglieri del gruppo Progetto Giovanni hanno deciso di abbandonare il consiglio comunale per protesta. Premesso che questa amministrazione ha fatto dell’onestà il suo cavallo di battaglia, riconfermato dal sindaco anche il giorno dell’insediamento, sarebbe stato quanto meno opportuno che il vicesindaco si autosospendesse fino a quando non sarà chiarita la sua vicenda giudiziaria, tanto per rispetto dell’istituzione comunale, quanto e soprattutto dei cittadini tutti che rappresenta….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 MARZO

pubblicità