SOLTO COLLINA Botte da orbi tra chi appoggia esternamente, da Asmara Ziboni a Fabrizio Minelli, mentre Consoli & Pedemonti brindano insieme con una bottiglia di vino

102

Ci si scalda di più all’esterno, internamente gli animi restano più tranquilli. Si chiude una campagna elettorale anomala a Solto Collina. Toni decisamente alti, come sempre, ma a fare il lavoro ‘sporco’ è chi appoggia esternamente. E così finisce che la lista di Andrea Pedemonti si ritrova a brindare con una bottiglia di vino rosso insieme al ‘rivale’ Tino Consoli in oratorio, mentre Asmara Ziboni, capogruppo di Viva Solto, che non sarà più della partita si prepara ad uscire con un volantino dove non risparmia accuse a Esti e Consoli: “Sugli oneri di urbanizzazione hanno detto che hanno incassato poco, bugia, in 5 anni hanno incassato ben (160.000+127.268,86+91.630,56+140.763,77+146.120,13) = 665.783,32 dove sono finiti? In multe per il Patto di Stabilità e in Tabelloni con foto storiche, mentre avrebbero potuto fare le opere pubbliche. Hanno anche venduto la casetta del Castello (ex sede Alpini) incassando euro 54.350,00 ed hanno fatto un mutuo di 48.000…”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 2 GIUGNO

pubblicità