SOLTO COLLINA – “Bar e ristoranti soffrono ma ce la faranno, qui c’è gente tosta. E ora via al progetto a Cerrete di Esmate”

 “La situazione si è calmata ma come in tutti i paesi c’è ancora gente che è un po’ indisciplinata, nel senso che le precauzioni bisogna prendere anche ora, anzi, più di prima, visto che ci si trova in mezzo alla gente”, Tino Consoli racconta di una Solto che sta ripartendo, che è ripartita: “La situazione all’apparenza sta tornando alla normalità, speriamo che non si torni indietro. Noi come tutti abbiamo gli stessi problemi”. Ci sono attività che vi hanno chiesto una mano? “Al momento no, non abbiamo sul territorio attività economiche di rilievo, abbiamo però tanti piccoli artigiani e realtà turistiche, tutti hanno avuto problemi, stamattina parlavo con un piccolo impresario che mi ha raccontato delle sue difficoltà, molti sono in bilico, ci sono tante precauzioni da prendere ma le regole vanno rispettate e sono per il bene di tutti. Purtroppo le difficoltà maggiori le hanno bar e ristoranti ma i gestori sono tutte persone che sanno rimboccarsi le maniche e ce la faranno. Sarà difficile e ci sarà da soffrire ma siamo tutti con loro, certo, stare mesi senza lavorare è dura, tenendo conto che un bar aveva appena ristrutturato e aperto. Ma è gente tosta, sono sicuro che ce la faranno”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 MAGGIO