Sci, nuovo stop: impianti chiusi fino al 5 marzo

Slitta di nuovo la ripartenza degli impianti sciistici. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha infatti firmato un provvedimento che vieta lo svolgimento delle attività sciistiche amatoriali fino al 5 marzo 2021, data di scadenza del DPCM 14 gennaio 2021. Il provvedimento, spiega una nota, «tiene conto dei più recenti dati epidemiologici comunicati venerdì 12 febbraio dall’Istituto Superiore di Sanità attestanti che la variante VOC B.1.1.7, detta variante UK e caratterizzata da maggiore trasmissibilità, rappresenta una percentuale media del 17,8% sul numero totale dei contagi».

I governatori delle Regioni, tra cui la Lombardia, avevano firmato l’ordinanza di riapertura degli impianti e quindi la macchina organizzativa si era messa in moto. Nulla da fare, perchè la decisione del ministro Speranza blocca tutto. La variante inglese fa paura, si legge nel provvedimento: “La preoccupazione per la diffusione di questa e e di altre varianti del virus SARS-CoV-2 ha portato all’adozione di misure analoghe in Francia e in Germania”.