SCANZOROSCIATE – Lo strano caso della scuola materna di Negrone: ci sono soldi e iscrizioni ma è condannata alla chiusura

Se nei mesi scorsi ci siamo più volte occupati del destino della scuola materna parrocchiale di Negrone, frazione di Scanzorosciate, la “Don Barnaba”, una delle quattro gestite dall’Associazione “Vescovo Roberto Amadei”, nata in virtù del principio della interparrocchialità, cioè della collaborazione tra le cinque comunità parrocchiali scanzorosciatesi (Scanzo, Rosciate, Negrone, Tribulina e Gavarno). La scuola dell’infanzia di Negrone è infatti stata condannata alla chiusura, ma gli abitanti del borgo e i genitori dei bambini iscritti non vogliono arrendersi.

Ecco quanto ci è stato scritto da una delle mamme che lottano per la sopravvivenza della scuola dell’infanzia di Negrone.

Dopo le manifestazioni svoltisi durante il periodo natalizio, la comunità si è data da fare e siamo riusciti a raccogliere ben 40 pre-iscrizioni, ovvero, ancora prima di un ipotetico open day, già 40 famiglie erano pronte ad iscrivere i loro bambini alla scuola dell’infanzia… SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 FEBBRAIO