SARNICO – SCENARI Elezioni 2019: le due minoranze unite nella sfida a Bertazzoli. E Forza Italia…

“Non possiamo lasciare Sarnico un giorno in più, dopo le elezioni, in mano agli attuali amministratori”. Questa la sintesi delle motivazioni che hanno portato (stanno portando) gli attuali due gruppi di minoranza a unirsi e presentarsi alle prossime elezioni comunali con una sola lista civica. Quattro anni fa Giorgio Bertazzoli veniva incoronato come “il più giovane sindaco della storia di Sarnico”, il che non era un titolo di merito, semmai solo anagrafico, ma la novità era che Sarnico aveva un sindaco leghista e la lista si chiamava “Centrodestra Sarnico”. Ma ecco subito un’anomalia, perché a Sarnico non ci si vuol far mancare niente: in una delle due liste sconfitte veniva eletta Laura Cadei che con la sorella Serenella era (ed è) uno dei punti di riferimento di Forza Italia (molto amiche di Alessandro Sorte, adesso parlamentare forzista), il cui simbolo era però parte integrante della lista di Bertazzoli…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 31 AGOSTO