SARNICO – LA STORIA – Spyros Alghisi tra la vita in tenda, i viaggi in bicicletta ed il volontariato

di Roberto Vitali

Classe 1971, originario di Gardone Val Trompia (Brescia), Spyros Alghisi è recentemente salito alla ribalta delle cronache nazionali e locali per il suo stile di vita e per la sua passione sfrenata per i viaggi in bicicletta: “Fino all’età di 12 anni ho vissuto a Gardone per poi trasferirmi a Brescia dopo il secondo matrimonio di mio padre. Non mi è mai piaciuto abitare in città, quindi dopo le medie presi la decisione di ritornare a vivere con mia nonna a Stocchetta (una frazione di Concesio, in provincia di Brescia) con la quale sono cresciuto. Dopo la separazione con la mia prima moglie, nel 1998 (dalla quale ha avuto un figlio, ndr) ho iniziato a girare per la Valcamonica, la Valbrembana e la Valseriana.”

Da lì sono partiti poi i primi progetti per viaggi più impegnativi, sempre a bordo della fedele due ruote: “La bici è sempre stata una parte di me: ho cominciato fin da piccolo a gareggiare (con le mitiche Saltafoss e Bmx). Girare in bicicletta mi rende libero, mi fa sentire in pace con me stesso, quando pianifico un nuovo percorso non guardo mai le difficoltà, ma solo la meta finale.”

Anche il fatto di dormire in tenda non sembra pesare a Spy: “La casa l’ho sempre vista come quattro mura, niente di più, col tempo ho imparato che trovo le stesse cose in una tenda di 6 metri quadri. Certo, non nego che in futuro mi piacerebbe avere un camper, anche perché lo potrei utilizzare per ricevere i clienti dell’attività turistica che sto avviando.”

Già, perché questo ragazzo è un vulcano di idee: a breve, infatti, inaugurerà un’attività incentrata sulla figura dell’accompagnatore turistico sia in bicicletta (ovvio) ma anche in kayak e trekking: il tutto coronato dal commercio di vari prodotti inerenti sia la montagna che il lago, al fine di dare un servizio a 360° al cliente finale. Ma non solo: “Spero che questo sogno si concretizzi, perché vorrei poter dare un futuro sereno ai miei figli; inoltre, mi piacerebbe poter lavorare ad un progetto con la mia ragazza in futuro.”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 19 GIUGNO