SARNICO – Dalla Cina 22 mila mascherine: l’Ansa cinese parla di Sarnico per la ripartenza post-covid. Tutte le opere pubbliche previste nel prossimo autunno

di Roberto Vitali

“Un bel messaggio di solidarietà”: questo è quanto afferma il Sindaco di Sarnico, Giorgio Bertazzoli, in merito alla notizia appena giunta in Comune, ovvero la donazione di 22.000 mascherine da parte degli amici cinesi.

“Desidero ringraziare in particolar modo Mr. Yang Changren, Presidente del ‘China Heilongjiang Hongren Group’ (e della Camera di Commercio dell’Heilongjiang) per la sua generosità. Ci stiamo attivando in questi giorni (di concerto con la Protezione civile ed i volontari della Parrocchia e dell’Oratorio) al fine di far pervenire le suddette alle 3.200 famiglie residenti a Sarnico.”

Una piccola curiosità pare che il Comune di Sarnico sia stato inserito – di fatto – nell’Ansa cinese: “E’ vero, confermo che tutto ciò che avviene a Sarnico è riportato a livello nazionale nel loro Paese, complice anche il fatto che la proprietà della Riva sia ora cinese: così, quando ho cominciato a pubblicare giornalmente il mio bollettino, sono stato contattato da Mr. Yang, il quale mi ha assicurato pieno supporto.”

Nonostante il caso meningite (prima) ed il Covid (poi) si è sempre lavorato per tenere sicuro e pulito il paese: “Sì, in questi mesi eravamo ridotti all’osso, oltre a me era presente il responsabile dell’Ufficio tecnico e la nostra Polizia locale: abbiamo fatto in modo che Sarnico ricevesse la manutenzione che merita, spinti dal fatto che – una volta tornati alla normalità – i cittadini desiderassero ritrovare il loro paese nel migliore dei modi…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 MAGGIO