SARNICO – Bordogna e Bertazzoli e la favola di… Ilve

572

La Bordogna chiude il proprio profilo, si vocifera di un intervento della segreteria provinciale contro l’ex candidata alle regionali

Terremoto social a Sarnico dove lo scontro tra il sindaco leghista Giorgio Bertazzoli e la candidata leghista alle Regionali Raffaella Bordogna, i due ex amici (Bertazzoli aveva scelto la Bordogna come membro del CDA della Casa di Riposo Faccanoni), è sfociato in critiche e battibecchi feroci in rete. Della questione avevamo già parlato sul primo numero di aprile con le critiche per le buche sulle strade pubblicate dalla Bordogna sul proprio profilo. Ma non ci sarebbe solo il battibecco su buche e manutenzione delle strade, all’interno della Lega si è letta (con interesse) la lunga favola che la Bordogna ha pubblicato a puntate su facebook, prima di chiudere il suo profilo e che ci si è sbizzarriti a “leggere” come un attacco al sindaco, tutti intenti ad attribuire i ruoli della favola ai vari personaggi che ruotano intorno a Bertazzoli.

Su Araberara in edicola dal 4 maggio

pubblicità