ROVETTA – Via Fantoni, si lavora tra le polemiche: “Scandalosi”. Il sindaco: “Capiamo i disagi, riduciamo le tasse per i commercianti”

I lavori su Via Fantoni fanno discutere. E anche parecchio. Qualcuno li ha addirittura definiti “scandalosi”, ma “erano necessari”, come hanno spiegato dal Municipio. Un po’ per le tempistiche, un po’ per quell’asfalto che toglierà il fascino del porfido nel cuore del paese. Da via Nuova al numero civico 29 di via Fantoni è stato rimosso il porfido e verrà sostituito con l’asfalto, mentre per un breve tratto dall’imbocco di Piazza Ferrari all’inizio dell’asfalto verrà rifatto il porfido.

Ma l’amministrazione comunale smorza subito i toni polemici giunti sulla scrivania del sindaco: “I lavori si son resi necessari per il degrado del porfido che crea situazioni di pericolo sia per la viabilità che per i pedoni – spiega il primo cittadino Mauro Marinonie per la volontà di sostituire parte del porfido con l’asfalto nell’area in pendenza più soggetta all’azione di usura del traffico. La riduzione della superficie in porfido è dovuta anche alla necessità di ridurre i costi di manutenzione futuri”.

C’è una spiegazione anche per quanto riguarda le tempistiche, in risposta a chi si chiedeva il motivo per cui i lavori non sono stati fatti durante il lockdown: “Il lavoro di asfaltatura e posa porfido deve essere effettuato in primavera o in estate per le temperature. Poteva essere anticipato a maggio, ma abbiamo voluto evitare problematiche con il trasporto scolastico accogliendo istanza anche dei comuni vicini. Al tempo stesso i lavori non possono essere fatti a luglio ed agosto e nemmeno a settembre, con la ripresa delle scuole e del conseguente passaggio dei pullman per il trasporto degli alunni. Questo è il periodo migliore, anche perché solitamente a giugno, al termine delle scuole, c’è un breve calo delle presenze in paese perché alcune famiglie ne approfittano per andare al mare, prima dell’inizio del CRE estivo. Rimane aperto l’accesso da Fino del Monte a Piazza Ferrari e Via Veneto. Infine, lo scorso anno abbiamo fatto un intervento di manutenzione in zona portici che ha permesso la sistemazione delle problematiche peggiori. Abbiamo diviso gli interventi sia per ragioni finanziarie, sia per non tener chiusa per troppo tempo la strada”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 GIUGNO