ROVETTA – Terreni espropriati (nel 2008) per la Piscina: il Comune perde il ricorso e paga 16 mila euro

Il terreno su cui oggi sorge il centro sportivo “R. Marinoni” (comprende piscina, palestra interna e centro benessere che si trovano a pochi passi dal campo sportivo) è sotto i riflettori per una vicenda che risale al dicembre del 2008. L’allora sindaco Mauro Marinoni era agli ultimi mesi del suo mandato (Stefano Savoldelli, allora assessore, è stato eletto l’8 giugno 2009) e l’Ufficio Tecnico comunale aveva stimato in 21 euro al metro quadro il valore di quell’area (che era oggetto di espropriazione per la realizzazione del centro) contro i 45 definiti dalla commissione provinciale. I terreni su cui è sorta la piscina – spiega il sindaco Savoldelli – sono stati acquisiti dal Comune di Rovetta. Alcuni erano già di proprietà mentre per la rimanente parte è stata fatta una perizia tecnica per la determinazione del valore (21 euro al metro quadro per il terreno agricolo) basandosi anche su valori di terreni oggetto di compravendita negli stessi luoghi oggetto dell’esproprio….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 NOVEMBRE