ROVETTA – Milena, due tumori al seno e la forza di andare avanti: “Non ho avuto paura ma è un’esperienza che ti segna”

Non mi sono mai fermata, fare qualcosa per gli altri, fa bene a me”, partiamo proprio dalla fine a raccontare la storia di Milena Oprandi, che per Rovetta non è soltanto la presidente onoraria della Pro Loco, ma è stata per anni la presidente (è entrata in Pro Loco nel 1987 e per tre mandati ne è stata alla guida). Milena non smette di sorridere nemmeno quando dal volontariato iniziamo a parlare del tumore al seno, “un’esperienza che ti segna”. E la vita di Milena il tumore l’ha segnata per due volte. Ma Milena non si è arresa, ha combattuto e ha vinto. Ottobre è il mese della prevenzione: “Ed è importantissima, lo dico sempre anche a mia figlia e a chiunque mi chiede di raccontare cosa ho passato”.

Riavvolgiamo il nastro, tutto è iniziato una sera di maggio, per caso, nel 1996… “Stavo tornando dalla palestra, solitamente portavo la borsa sulla spalla sinistra, quella sera chissà perché l’ho messa dall’altra parte… ho sentito con il pollice una parte dura del seno, non l’avevo mai notato. Sono arrivata a casa, mi sono guardata allo specchio… qualcosa non andava. Il lunedì successivo avevo il turno in ospedale a Clusone, ho fatto per vent’anni la volontaria in Croce Rossa, il medico mi ha fatto salire per fare l’ago aspirato, ricordo ancora il dolore, e mi ha detto che mi avrebbe fatto sapere. Il primo esito consigliava una biopsia, che ho fatto… una volta arrivati i risultati ho guardato il medico negli occhi, lo conoscevo da tempo, gli ho detto di non avere alcun timore e di dirmi esattamente cosa avevo. Era un carcinoma duttale maligno vicino al capezzolo, un timore piccolissimo e andava operato. Potevo fare la quadrantectomia, ma quel tipo di tumore si espande in fretta e io non sarei stata tranquilla e quindi ho deciso di fare la mastectomia. Una settimana dopo l’esito ero in sala operatoria….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 OTTOBRE