ROVETTA – Mauro e un 2020 di fuoco: “Alessandro e le valvole in 3D, il lavoro di squadra e il sogno per il 2021…”

Il sindaco Mauro Marinoni è al lavoro, un anno intenso quello che anche Rovetta sta per lasciarsi alle spalle… “Il 2020 è stato da subito terribile per gli effetti drammatici della pandemia. La sensazione più brutta che si possa vivere è quella dell’impotenza di fronte a situazioni che non è possibile gestire con gli strumenti ordinari. Anche se gli interventi di assistenza e servizio alle persone bisognose credo abbiano funzionato, grazie ad una rete di volontariato e solidarietà eccezionale, che ha caratterizzato anche il nostro paese. Un amministratore deve essere preparato ad affrontare situazioni di emergenza, ma tutti i piani di Protezione Civile non sono serviti a nulla a fronte di un’emergenza sanitaria che nessuno sapeva come affrontare”.

Un anno che ha inevitabilmente stravolto i piani… “E’ mia abitudine programmare, ho la necessità di avere la situazione sotto controllo. Ma quest’anno non è sempre stato possibile; abbiamo dovuto navigare a vista”.

Rovetta è da sempre sinonimo di volontariato, tanto che ogni anno il Comune conferisce un premio al volontario dell’anno… “Quest’anno abbiamo sospeso l’iniziativa perché vogliamo assegnare a tutte le associazioni e privati che si sono attivati durante l’emergenza Covid un riconoscimento. Sono state veramente tante le associazioni che hanno operato per l’aiuto di chi aveva bisogno e siamo molto contenti di come la cittadinanza abbia reagito. Non solo le associazioni sono intervenute, ma anche i privati cittadini, in diversi contesti. Anche oggi alcuni privati continuano ad assistere anziani a cui hanno dato il proprio aiuto ad inizio della pandemia. In rappresentanza di tutti i privati cittadini che si sono resi disponibili, premieremo anche un ragazzo, Alessandro Marinoni, che si è reso disponibile con la propria stampante 3D a realizzare le valvole per i respiratori d’ossigeno. Quest’anno, poi, abbiamo voluto rinnovare con la Protezione Civile degli Alpini e con la Squadra Antincendio, le convenzioni che regolano il rapporto di collaborazione con il Comune, che non riguarda solo le emergenze, ma anche le attività di sorveglianza e tutela del territorio a scopo preventivo”. Il lavoro di squadra ha fatto la differenza…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 DICEMBRE