ROVETTA – LETTERA – “Vediamoci chiaro!”

130
rovetta

Alla cortese attenzione della redazione di Araberara.
Sono Renata Edossi, abito a Rovetta. Vi scrivo questa lettera per far sapere alla gente che, purtroppo, se vogliamo far valere i nostri diritti dobbiamo cavarcela da soli.

Siamo due sorelle di 56 e 58 anni residenti in Val Seriana. Purtroppo più di vent’anni fa ad una e dodici anni fa all’altra ci è stata diagnosticata la “RETINITE PIGMENTOSA”, una malattia degenerativa e invalidante dell’occhio che inesorabilmente porta alla cecità. Da allora è iniziato il nostro percorso, fatto di visite oculistiche, esami specifici e controlli di vario tipo (tutti a pagamento). Ogni volta chiedevamo ai nostri medici oculisti se ci fossero cure e terapie per guarire o rallentare questa malattia, ma purtroppo la risposta era sempre negativa. Infatti dopo tanti anni di ricerca, per ora, non c’è ancora niente. Intanto la nostra vista è peggiorata molto tanto che, da anni, non guidiamo più la macchina e in qualsiasi posto andiamo dobbiamo essere accompagnate.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 18 NOVEMBRE

pubblicità