ROVETTA – La grande festa per i 90 anni delle Penne Nere rovettesi

90 anni di storia, di valori che restano nel cuore. Il gruppo Alpini di Rovetta li ha festeggiati domenica 18 luglio con una festa molto partecipata e sentita. Prima il ritrovo in piazza Ferrari, poi l’alzabandiera e onore ai caduti al monumento in piazza, la Santa Messa in Parrocchia, la sfilata verso il parco Vilafant e infine il rancio alpino. Non poteva mancare il ricordo degli Alpini andati avanti tra il 2020 e il 2021, Giuseppe Beccarelli, Nazareno Beccarelli, Angelo Bonomi, Demetrio Marinoni, Ottavio Pedrocchi e Leone Visinoni, che sono stati anima e corpo del gruppo rovettese lasciando una traccia indelebile nella comunità.

Il gruppo Alpini di Rovetta nasce nel 1931. Allora Rovetta e Fino del Monte formavano un unico comune. Il primo capogruppo è Giuseppe Oprandi di Fino del Monte. L’inaugurazione del gagliardetto avviene il 22 settembre dello stesso anno con la partecipazione di molte persone e della madrina, la contessa Fogaccia. Dopo la pausa causata dal secondo conflitto mondiale, il Gruppo Alpini di Rovetta torna attivo nel 1954 grazie all’opera di Raimondo Marinoni. Il 4 gennaio 1970 con il capogruppo Franco Zanoletti si inaugura il nuovo gagliardetto con la presenza della madrina Mari Pezzoli. Nello stesso anno, con il rinnovo del consiglio viene eletto capogruppo Demetrio Marinoni, che rimarrà in carica per circa 20 anni. La prima iniziativa del nuovo consiglio è la costruzione della cappella alpina sul Monte Blum, su un terreno offerto dall’alpino Francesco Beccarelli ed inaugurata il 20 maggio 1972 con una grande partecipazione popolare. Nel 1976, a seguito del terremoto che colpì il Friuli, gli alpini di Rovetta sono tra i primi che aderiscono all’azione di soccorso del ‘Fradis’, coordinata dalle sezioni di Bergamo, Brescia, Valle Camonica e Salò, lavorando neicantieri della ricostruzione di Cremona e promuovendo la raccolta fondi e materiali. Nel 1985 si dà avvio alla ristrutturazione di Casa Magri eseguendo lavori e offrendo progetti e materiali. L’opera viene inaugurata all’inizio del 1988…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 LUGLIO