ROVETTA – INTERVENTO DELLA MINORANZA La Fusione? E’ solo marketing dei Sindaci Infatti, perché Castione si è defilato?

 

L’incertezza dei vantaggi peraltro tutti teorici ed il mancato approfondimento di rischi e nodi critici, riferiti alla fusione tra i comuni di Rovetta, Fino del Monte, Onore, Songavazzo e Cerete, mi ha convinto a lasciare, come componente di minoranza, la Commissione operativa che se ne sta occupando, ritenendo il progetto particolarmente sconveniente per i cittadini coinvolti.

La volontà di costituire il “Comune Unico” infatti appare per lo più un desiderio dei soli sindaci, in quanto, non si è intrapreso il processo, già avviato nel 2013, partendo dal basso, cioè dall’esigenza dei cittadini che non so quanto sentano forte la necessità di fondersi. Se dunque vi è certezza che il processo della fusione è formalmente avviato, l’unico modo per fermarlo sarà il voto negativo del referendum anche di uno solo dei cinque comuni coinvolti….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 NOVEMBRE