ROVETTA caput mundi dell’Enduro Andrea Gatti: “Costato 200 mila euro, Rovetta sede ideale, Bossico suggestivo”

46

 

Alberghi pieni, indotto difficile da calcolare ma comunque milionario per l’Alta Valle un weekend da favola, economicamente. Mondiale di enduro, unica prova italiana e Moto Club Bergamo che si è destreggiato tra polemiche e intoppi burocratici. Percorso tra Bossico e Rovetta, fideiussioni sostanziose chieste per danni ambientali, sindaci convinti dell’occasione storica. E già il fatto degli alberghi pieni in tutta l’alta valle e addirittura sul Sebino è una prova che l’evento è rilevantissimo. Andrea Gatti spiega il lungo cammino organizzativo, le incomprensione, le polemiche ambientaliste ecc.

SU ARABERARA IN EDICOLA PAG. 17

pubblicità