ROGNO – Moschea: manca solo l’agibilità: “Da febbraio sarà funzionale”

Terminati i lavori della Moschea. Finalmente ci siamo. Dopo anni di tira e molla, di permessi, di ricorsi al Tar, i lavori sono finiti. L’associazione culturale An nur ce l’ha fatta: “Ora – spiega il sindaco Cristian Molinarii lavori sono terminati e manca solo l’agibilità. Penso che a febbraio sia tutto ok. Mi sto muovendo con le comunità straniere e sono certo che Rogno diventerà un esempio a livello nazionale”.  In Italia sono soltanto undici le moschee registrate. Si parla di strutture pensate ad hoc per essere un luogo di culto dell’Islam, non dei centri culturali/religiosi che svolgono anche la funzione di luogo di culto (sono oltre un migliaio in tutta Italia questi ultimi). In Lombardia ce n’è soltanto una, quella di Milano-Segrate, inaugurata nel 1988 e la prima a essere stata costruita in Italia con tanto di cupola e minareto. Adesso arriva la seconda. Il bacino di ‘utenti’ è quello camuno, del lago d’Iseo, dell’Alto Sebino ma anche delle valli limitrofe, dalla Val Seriana alla Val Cavallina. Quindi un numero importante di fedeli. La struttura in Via Santa Caterina da Siena, progettata dall’architetto Cristina Ziliani sarà gestita appunto dall’associazione Annur di Costa Volpino. Sino al 2007 lì c’era una villetta, che l’associazione ha acquistato e demolito…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI 22 GENNAIO