Rogno, capitale della boxe, più di 60 ragazzini in palestra e per la prima volta il campionato regionale non sarà a Milano ma qui

Rogno, il paese dove succede quello che non ti aspetti, una fucina della boxe incredibile, più di 60 ragazzi in palestra che incrociano i guantoni, nessun posto come questo e così per la prima volta i campionati italiani, sezione regionale, non saranno ospitati a Milano ma in un paese, Rogno per l’appunto. Merito anche del sindaco che sin da piccolo è appassionato di questa disciplina e racconta questo strano boom in un momento in cui per la maggiore vanno altri sport…. I muscoli ci sono ancora, magari coperti da una maglietta o da una giacca, il cuore da boxeur resta anche quello per sempre. Cristian Molinari, sindaco di Rogno, ha un passato da boxeur e da sportivo, ma forse dire ‘passato’ è riduttivo, anche sul presente non scherza: “Chi ha praticato questo sport se lo porta con sé per sempre”. E così quest’anno è Rogno ad ospitare il campionato regionale di boxe: “Per la prima volta lo ospita un paese ‘piccolo’, si è sempre tenuto a Milano, o al massimo a Bergamo città – spiega il sindaco Molinari – non è mai successo che il campionato regionale si facesse in un paese, questo è un segnale forte…