RIVA DI SOLTO – Nel piano delle opere torna il progetto del Bogn

Si torna a parlare del Bogn di Zorzino. Ribattezzata come una delle aree più selvagge della Lombardia, un osservato speciale perché ti catapulta direttamente tra i paesaggi asiatici, come quelli delle Filippine, torna ad essere protagonista del piano delle opere pubbliche del 2022. Dopo che erano stati inseriti 70mila euro sul 2021, ce ne sono altri 680mila sul 2022 per la valorizzazione del percorso pubblico ciclopedonale. Un intervento che, come avevamo già sottolineato nei mesi scorsi,  prevede costi elevati determinati principalmente dalle opere necessarie per la messa in sicurezza delle pareti rocciose verticali con la finalità di rendere in parte fruibile in sicurezza l’area del Bogn e in particolare la porzione di percorso pedonale che si sviluppa per circa 300 metri sulla ex strada statale rivierasca fino all’uscita della galleria del vecchio tracciato stradale…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 NOVEMBRE