Rischio idrogeologico: a Bergamo in arrivo 6.3 milioni di euro, da Lovere a Nembro

“In arrivo fondi per far fronte al dissesto idrogeologico e ai danni causati dalle ondate di eccezionale maltempo di ottobre 2018 e della primavera 2019. Con l’approvazione di una delibera regionale mettiamo immediatamente a disposizione risorse  appena sbloccate dal Governo , alle quali abbiamo aggiunto consistenti finanziamenti da parte nostra. Per la provincia di Bergamo si tratta di 6,3 milioni di euro per 11 opere tra interventi urgenti e indifferibili, interventi strutturali e interventi di manutenzione e ripristino. Un aiuto concreto e quanto mai necessario per portare avanti una serie di opere indispensabili per i Comuni colpiti dal maltempo”. Così Giovanni Malanchini, Consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Lombardia commenta l’approvazione della delibera che prevede uno stanziamento complessivo di 48 milioni di euro per il territorio lombardo. “ “Tra gli interventi urgenti e indifferibili  – spiega – vengono stanziati 2,6 milioni di euro per la mitigazione delle problematiche idrauliche nella valle di Astino, 605.867 euro per la messa in sicurezza idrogeologica e forestale dei versanti in località Valle Tajade a Branzi, 366.000 euro per interventi di mitigazione del rischio caduta massi sul centro abitato a Piazzatorre, 415.000 euro per interventi di sistemazione del torrente Prumello Largo a Cerete e a San Pellegrino 450.000 per il completamento di opere di mitigazione del rischio da caduta massi in località Pregalleno e 210.000 euro per il completamento di opere di mitigazione del rischio da caduta massi in località Sottocorna”. Interventi strutturali, invece, saranno finanziati a Lovere con 600 mila euro per la  realizzazione di opere di mitigazione del rischio idrogeologico da sprofondamento in località Trello e a Roncobello con 405.000 euro in località ‘Canale della Monica’”. “Previsti infine interventi di manutenzione e ripristino a Cusio con 250.000 euro per la messa in sicurezza del versante in frana in località Fontanella, a Monasterolo del Castello con 200.000 euro per il ripristino di opere di consolidamento nella zona alta del bacino della Valle Torrezzo e a Nembro, con 250.000 euro per il completamento della sistemazione idraulica del fiume Serio a monte del ponte di Via Acqua dei Buoi”.