Rischia di annegare a Pisogne, la bambina non è ancora fuori pericolo

Ho sentito il padre della bambina che ha rischiato di annegare ieri in Darsena. È stazionaria, non ancora fuori pericolo, ma tutti ci auguriamo che possa dimostrare anche in queste ore la forza che ha dimostrato nel riprendersi dopo vari minuti di massaggio cardiaco. Appena ho novità, spero con tutto il cuore positive, vi aggiorno.
Intanto un grazie immenso al ragazzo giovanissimo che è riuscito a trovarla e portarla a riva“, questo è il messaggio che ha scritto pochi minuti fa il sindaco di Pisogne Federico Laini. Ieri pomeriggio alla Darsena 2.0 attorno alle 17 una bambina di undici anni di origini senegalesi e residente a Costa Volpino è finita sott’acqua mentre stava giocando con i suoi amici. I presenti sono riusciti a riportarla in riva al lago, ma la bambina non dava segni di vita. Sono stati due volontari della Croce Blu di Lovere, che si trovavano per caso sul posto, a prestare le prime cure. Le è stato praticato per oltre mezz’ora il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. Il cuore della bimba ha ripreso a battere ed è stata trasportata in eliambulanza al Papa Giovanni di Bergamo, le sue condizioni sono apparse subito gravissime.