RANZANICO La minoranza all’assalto del sindaco Freri sulla questione Roncaglia: “Araberara è diventata il suo strumento di comunicazione istituzionale”

Non accennano a diminuire le polemiche che da molto tempo stanno avvelenando il clima politico di Ranzanico. Il piccolo Comune che si affaccia sul pittoresco lago di Endine continua ad essere diviso tra il gruppo fedele al sindaco Renato Freri e le due minoranze, una legata all’ex primo cittadino Sergio Buelli e l’altra guidata da Corrado Patera. Oggetto del contendere è ancora l’annosa questione Roncaglia, ma non solo.

 

Dal 26 maggio 2014, giorno della sua elezione, il sindaco Freri, ininterrottamente ogni quindici giorni, esterna con evidente compiacimento quanto fatto o cambiato durante la sua amministrazione.

Non che questo sia proibito, tutt’altro, ma così sposta l’asse istituzionale di comunicazione ai cittadini e ai loro rappresentanti di minoranza ai soli lettori di Araberara, escludendo il Consiglio Comunale, dove questi problemi devono essere dibattuti, dimenticandosi, come ormai sua consuetudine, di aver… SU ARABERARA IN EDICOLA A PAG. 45