RANZANICO – IL SINDACO – Freri: “Il 2020? Un anno da dimenticare… da mettersi le mani nei capelli…”

135

Il 2020 non lo rimpiangerà nessuno, tantomeno il sindaco di Ranzanico Renato Freri che, come tanti altri, ha pianto per la perdita di una persona cara.

pubblicità

Il 2020 è stato un anno drammatico, spaventoso, orribile sotto ogni aspetto a causa di questa pandemia invisibile ma viva tra noi. La gestione dell’emergenza – spiega il primo cittadino – non è stata facile, ma devo dire grazie ai cittadini, che hanno rispettato rigorosamente le disposizioni regionali e ministeriali, e grazie ai volontari ed alle attività, perchè sono stati garantiti i servizi a domicilio. In quel momento crescevano continuamente i numeri di positivi e di morti, c’era mancanza di bombole di ossigeno e di mascherine, le notizie di giornali e tv non erano rassicuranti. Sotto l’aspetto sanitario ne siamo usciti bene, nei limiti delle nostre possibilità. Sotto l’aspetto economico abbiamo avuto due chiusure di ristoranti, diverse persone in difficoltà per perdita di lavoro oppure in cassa integrazione”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 DICEMBRE

pubblicità