RANICA – L’Orto Solidale ranichese e la ‘cultura della coltura’

164

Continuano a Ranica gli incontri organizzati dall’associazione ‘Orto Solidale’ e dall’Amministrazione Comunale.  Il primo, che ha avuto luogo il 30 giugno, ha visto l’agronomo Alessandro Mazzoleni spiegare l’importanza della biodiversità (agro-biodiversità inclusa) tanto per la produzione agricola e per la fornitura di servizi ecosistemici direttamente utili all’uomo e alle sue attività, quanto  per la tenuta dell’ecosistema complessivo. Sono stati presentati anche alcuni casi specifici relativi alla Bergamasca, le principali minacce alla biodiversità e le azioni di tutela possibili, sia a livello politico che a livello quotidiano. Relatore dell’incontro del 7 luglio è Silvano della Cooperativa ‘Gherim’, che espone le modalità di recupero e di messa a coltura di terreni abbandonati, spiegando le caratteristiche specifiche dell’agricoltura biologica e sociale, i suoi vantaggi, i suoi limiti e le sue difficoltà, esemplificando con esempi concreti della realtà del nostro territorio. La food blogger Gabriella Coronelli curerà il terzo incontro, il 14 luglio, dal titolo ‘Nutrirci con gli ortaggi’, descrivendo le principali proprietà nutritive dei diversi ortaggi, le differenze tra metodi di  produzione (biologico vs convenzionale) e del valore aggiunto della produzione locale con la relativa  possibilità di consumo immediato o quasi del prodotto, evitando una conservazione prolungata….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 2 LUGLIO

pubblicità