RANICA – La sindaca aggira la pandemia e ha preparato un Natale tecnologico e social per unire il paese

149

“Temevamo che, a causa delle limitazioni anti-contagio, quest’anno non avremmo potuto celebrare il Natale con tutte le iniziative tradizionali  di questo periodo – esordisce la sindaca Mariagrazia VerganiInvece, grazie alla collaborazione di tutte le nostre associazioni,  le tante iniziative  ormai consolidate verranno realizzate lo stesso, seppure con modalità diverse,  adeguate alle normative vigenti”.

Come il “Progetto Solidarietà”, che giunge quest’anno alla sua 24esima edizione:

“Tutti gli anni a Natale, con la collaborazione di tutte le agenzie del territorio, ‘adottiamo’ un’associazione , sia in Italia che all’estero, alla quale far giungere il nostro sostegno concreto: per esempio l’anno scorso abbiamo adottato l’ istituto ‘Effetà Paolo VI’ di Betlemme, nato per desiderio di Papa Paolo VI durante la Sua visita in Terra Santa nel 1964,  una scuola specializzata nella rieducazione audiofonetica dei bambini sordi che vivono in Palestina, dove la sordità colpisce ben il 3% della popolazione e in alcuni villaggi addirittura il 15%. Quest’anno, dal momento che la pandemia ha colpito anche economicamente molti nostri compaesani, abbiamo ‘adottato’ la ‘San Vincenzo’, e tutte le offerte che raccoglieremo saranno destinati alle famiglie bisognose del nostro territorio”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 DICEMBRE

pubblicità