RANICA – Il Comune guarda al futuro: progetti e soldi per le scuole nel triennio 2023-2025

109

A fine luglio la Giunta comunale di Ranica, presieduta dalla sindaca Mariagrazia Vergani, ha approvato il DUP, Documento Unico di Programmazione per il triennio 2023-2025.

pubblicità

Tra i vari capitoli che fotografano la situazione attuale del paese, oltre a fare previsioni sui prossimi tre anni, una particolare attenzione è stata riservata al tema dell’istruzione e del diritto allo studio.

La programmazione in tema di diritto allo studio abbraccia il funzionamento e l’erogazione di istruzione di qualunque ordine e grado per l’obbligo formativo e dei vari servizi connessi, come l’assistenza scolastica, il trasporto e la refezione, inclusi gli interventi per l’edilizia scolastica e l’edilizia residenziale per il diritto allo studio. Sono incluse in questo contesto anche le attività di supporto alla programmazione, al coordinamento e al monitoraggio delle politiche per l’istruzione. Si tratta pertanto di ambiti operativi finalizzati a rendere effettivo il diritto allo studio rimuovendo gli ostacoli di ordine economico e logistico che si sovrappongono all’effettivo adempimento dell’obbligo della frequenza scolastica da parte della famiglia e del relativo nucleo familiare.

Per quel che riguarda le spese che l’Amministrazione comunale ritiene di spendere nel prossimo triennio sul fronte scolastico, le spese correnti sono intorno ai 580 mila euro per ognuno dei tre anni, mentre gli investimenti in conto capitale previsti sono tra i 930 e i 940 mila euro all’anno…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 AGOSTO

pubblicità