IL CASO 1 Radio Maria: Padre Livio Fanzaga (Bergamasco) che spodestò il fondatore

 

Padre Livio Fanzaga. Che detto così ai molti non dirà nulla. Ma forse a qualche anziano si sarà accesa la lampadina. Padre Livio è il direttore di Radio Maria. Bergamasco, nato a Dalmine nel 1940, arriva dall’Istituto religiosi degli S6colopi. Padre Livio a Radio Maria fa il bello (nel senso che decide tutto lui) e il cattivo (nel senso che le epurazioni sono all’ordine del giorno), tempo. E fin qui ci può anche stare. E’ il direttore. Ma qualcosa negli ultimi tempi ha mandato su tutte le furie molta gente . Che non riguardano gli ascoltatori, anche se per la verità anche qualche ascoltatore ha inviato lettere un po’ scocciate all’emittente. Cosa è successo? Che Padre Livio in diretta ha chiesto agli ascoltatori di fare testamento a favore dell’emittente. Ma va be’, quando si è in diretta se ne dicono di cose. Ma quando si scrive è diverso. Ed è questo il punto. Padre Livio ha inviato a molti ascoltatori, quelli più anziani, una lettera firmata di suo pugno nella quale li invita a un ‘lascito testamentario, anche piccolo’. Una lettera dettagliata in ogni suo punto con un questionario da volo pindarico per far capire che in fondo fare testamento a favore di Radio Maria vuol dire abbandonare la solitudine e avere qualcuno che prega per te. Ecco le domande del questionario: “Condividi l’idea che Radio Maria ti informi su lasciti e testamenti? Sai che ai tuoi cari resterà comunque una quota? Sai che per fare un testamento olografo basta un foglio bianco e una firma di proprio pugno? Quali motivi ti trattengono ancora dal devolvere parte della tua eredità a Radio Maria? Pensi che costi o non hai un notaio? Possiamo inviarti un opuscolo che possa spiegarti come fare? Vuoi che una persona di Radio Maria ti contatti direttamente?”.

E naturalmente invita a lasciare numero di telefono e a che ora si può trovare in casa, lasciando i dati anagrafici, spedendo il tutto in busta allegata e preaffrancata, senza spendere nulla di francobollo. E se proprio si vuole cominciare a lasciare qualcosa, in allegato c’è il bollettino di conto corrente per chi vuole fare subito una donazione….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 FEBBRAIO