PRADALUNGA – CICLISMO Il Team Mazzola U23, la passione per la bici e quella sua ‘filosofia giovane’

71

“L’esasperazione che ormai caratterizza sempre di più le nostre vite sta invadendo anche il ciclismo a livello giovanile, la cosa peggiore che possa succedere perché porta a ‘campioni precoci’ montati da troppe aspettative”

pubblicità

 

Nel secondo anno di attività, il ‘Progetto Giovani Ciclisti – Team Mazzola U23’, società sportiva con sede a Pradalunga, continua con la sua filosofia, quella di ‘crescita graduale’ sia nella forma fisica sia nella mentalità, fornendo ai propri atleti non solo il necessario per l’agonismo ma anche una filosofia di allenamento che porti quegli atleti ancora ‘inespressi’ per svariati motivi a potersi esprimere e dare quel reale 100% che in pochi riescono a raggiungere, specialmente in molti team (anche storici) a livello giovanile, ancora legati ad un’idea di ciclismo retrograda e ormai superata in molti paesi del ciclismo civilizzato; un’idea di ciclismo che non permette il reale esprimersi dei corridori.

L’esasperazione che ormai caratterizza sempre di più le nostre vite – spiega il Team Manager (oltre che corridore) Daniel Mazzola – sta invadendo anche il ciclismo a livello giovanile, la cosa peggiore che possa succedere perché porta a ‘campioni precoci’ montati da troppe aspettative, che poi nel vero salto al professionismo nel 90% dei casi porta questi atleti italiani a dissolversi inducendo spesso ad un ritorno assurdo tra gli U23 o addirittura a smettere”. 

Mazzola di questi argomenti è ormai conosciuto promotore via social, anche grazie ad importanti ospiti come Silvio Martinello, con cui si confronta in dirette Instagram per cercare di portare un vero cambiamento nell’Organizzazione Italia del nostro ciclismo….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 FEBBRAIO

pubblicità