PONTE NOSSA – REGIONE – Avanti con la progettazione della grande variante Clusone – Ponte Nossa

Ogni tanto capita che si superino gli schieramenti (e le gelosie) politiche e si faccia squadra. E’ successo in Consiglio Regionale dove muove i primi passi il finanziamento per il progetto della grande variante di Ponte Selva e Ponte Nossa – da progettare in collaborazione con Comunità Montana e Provincia di Bergamo – che bypasserà le curve della Selva innestandosi poi poco prima del Ponte del Costone. A proporre e far approvare l’ordine del giorno dedicato a quest’opera è stata una cordata con Jacopo Scandella (Pd, primo firmatario), Roberto Anelli (capogruppo della Lega in Consiglio regionale), Paolo Franco (Cambiamo), Dario Violi (capogruppo 5 Stelle in Regione), Nicolò Carretta (Azione), Gianluca Comazzi (Forza Italia), Barbara Mazzali (Fratelli d’Italia).

Sono loro che nel dicembre del 2019 avevano presentato un documento, approvato all’unanimità dal Consiglio (e anche questo è un segnale forte per le prospettive che le opere vadano in porto) che impegnava la Giunta a inserire la variante Ponte Nossa-Clusone nel programma di interventi prioritari sulla rete viaria regionale per la progettazione preliminare dell’opera. Infatti risale al 2010 un progetto di massima dell’opera, rimasto tale per dieci anni. Praticamente si era fermi a un’idea.

Finanziare il progetto preliminare consentirà di avere invece anche un quadro economico dell’opera (ipotesi di 30 milioni di spesa). Poi si passerebbe al progetto definitivo e con lo stanziamento dei fondi si potrebbe appaltare l’opera. Si tratta ancora di tempi lunghi ma non lunghissimi se si pensa che in Italia tra due o tre mesi arriveranno dall’Europa 209 miliardi (miliardi, non milioni) di euro, di cui 40 miliardi destinati a infrastrutture. Si può sperare che di questi 40 miliardi almeno 5 vadano alla Lombardia che potrebbe quindi finanziare opere importanti come questa variante. Bisogna essere pronti con i progetti per usufruire dei finanziamenti, un’occasione unica per concretizzare le opere….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 DICEMBRE