PONTE NOSSA – Partiti i lavori della rotatoria. Mazzoleni: 
“Farla altrove? Furia compone poesie dialettali, 
io faccio altro e mi affido agli esperti”

Il sindaco Stefano Mazzoleni sprizza soddisfazione. Dopo i 290 mila euro per il restauro del Ponte De Angeli, ecco finalmente partiti i lavori (lunedì 19 la consegna del cantiere) per la rotatoria annunciata da anni (980 mila euro). L’impresa è la “Artifoni” di Albano con alcuni lavori assegnati alla “Legrenzi” di Clusone (lavori per 474.528 euro). Se ne parla da un decennio, perché un iter così lungo? “70 anni fa la strada provinciale passava in mezzo al paese e...”. E Ponte Nossa era chiamato il paese dei tombini… “… si è costruita la nuova provinciale tagliando fuori 2/3 del paese. Il traffico ha richiesto due sottopassi, quello di S. Bernardino e quello dell’ex stazione. Nel 2013 il sindaco Capelli che aveva preso contatti per creare una rotonda, si dimette e per un anno diventa sindaco reggente. Riprendo i contatti con la Provincia, ricordiamoci infatti che la strada è provinciale, prima con la presidenza Pirovano, poi con quella Rossi e infine con la presidenza Gafforelli. Ma al tempo le province erano nell’occhio del ciclone, stavano per essere abolite. In Regione era assessore alla mobilità Alessandro Sorte, venne a Ponte Nossa, si rese conto della situazione e riuscì a inserire l’opera nei fondi di sviluppo primo ‘Patto Lombardia’  2014-2020 statali ed europei stanziati dal governo Renzi e assegnati alle Regioni. Così firmammo una convenzione Comune-Provincia-Regione e ci si accordò per assegnare i fondi al Comune come ente attuatore. Ma essendo fondi statali il Provveditorato alle Opere Pubbliche pretese una progettazione a misura di statale, non di strada provinciale. Quindi ci fu un passaggio burocratico ulteriore. A inizio 2020 era tutto pronto, poi la pandemia ha rallentato il tutto, ma ci fu la conferenza dei servizi perché l’opera coinvolge anche altri enti, lì sotto ad esempio passa il tubo della Nossana che porta l’acqua a Bergamo città. Comunque devo dire che ho avuto grande disponibilità anche la Giunta regionale attuale e in particolare con l’assessore Claudia Terzi. E finalmente adesso sono partiti i lavori”.

A noi è arrivata una lettera di Luigi Furia, ex sindaco di Gorno, che contesta la scelta di realizzare la rotatoria dove è prevista, sostenendo che andava fatta all’incrocio con la Val del Riso e così avrebbe servito anche Premolo e il centro di Ponte Nossa…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 APRILE