PARZANICA – Il ricordo di Pina, “donna semplice e discreta”

58

I primi giorni di febbraio abbiamo salutato per ultima volta la nostra cara Pina, conosciuta da tutti come Pina de Casarola o Pina de Menec… Quanti ricordi quando penso a te… da bambina quando venivi a trovarci con Oscar e per me che non vedevo mai nessuno, era una festa. Le tue chiamate per sapere come stavano la mamma e il papà, i periodi che per causa di forza maggiore sei stata ad abitare da me, tutte le volte che ti abbiamo vista spuntare dal bosco per venirci a trovare, i nostri viaggi quando andavamo a trovare Menec all’ospedale, i nostri pranzetti. Le risate, le discussioni, il cercare di aiutarti per risolvere in tuoi problemi… insomma tantissimi ricordi.

Donna semplice, sincera, grande lavoratrice, amante degli animali e della natura (quante volte ci hai portato i funghi che raccoglievi!).

Donna discreta e anche un po’ solitaria, ma che con grande forza e coraggio ha superato ogni difficoltà della vita, che a dire la verità con te non è stata sempre generosa e buona… Grande mamma, perché tutte le volte che ti sentivamo o vedevamo, parlavi sempre del tuo adorato Oscar e delle tue nipoti… e nonostante facessi la dura, ti brillavano gli occhi…

Insomma cara Pina, grazie per tutto quello che mi hai lasciato come ricordo.

La certezza che avrai sempre un posticino speciale nel mio cuore e nel cuore della mia famiglia.

Che la terra ti sia lieve e ovunque tu sia in questo momento possa ricevere il mio caldo e affettuoso abbraccio.

Alessandra

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 FEBBRAIO

pubblicità