PARRE – Viaggio nelle farmacie del territorio. “Non faccio tamponi, non voglio ‘infilzare il naso delle persone’, vanno rassicurate”

701

“Io non faccio tamponi, non dispongo nemmeno degli spazi necessari come, per esempio, dei retrobottega sufficientemente ampi con tanto di entrata e di uscita separata, e non ho nessuna intenzione di attrezzarmi in questo senso, se lo vorranno lo faranno i miei figli quando andrò in pensione e mi subentreranno loro. E poi non mi sento di stare continuamente  ad infilzare il naso delle persone”. La dott.ssa Chiara Persico aggiunge che comunque la richiesta di tamponi è molto alta: “Le persone in questi giorni vengono in tante a richiedermelo e quelli che posso vendere, i ‘fai da te’, vanno via come il pane perché la gente è in preda al panico, del resto alimentato dai mass-media, dal momento che poi in realtà, qui da noi, le cose non vanno così male e la situazione non è così tragica come la si descrive…

pubblicità

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 7 GENNAIO

 

pubblicità