PARRE – Interventi in corso e in programma per il dissesto. Prosegue la riqualificazione del municipio: lavori alle facciate

C’è tanto movimento sul fronte delle opere pubbliche a Parre. L’amministrazione comunale guidata da Danilo Cominelli è al lavoro su numerosi versanti per cercare di risolvere le tante problematiche generate dal dissesto idrogeologico ma al contempo portare avanti anche la manutenzione ordinaria e straordinaria che il patrimonio comunale richiede. E anche grazie ai contributi ricevuti dagli enti superiori, si prepara ad aprire nuovi cantieri.

Si parte dalla Rupe del Castel, lo sperone di roccia che sovrasta l’abitato di Ponte Nossa nei pressi della sorgente Dossana. “I lavori sono stati appaltati – spiega il primo cittadino -, è stato firmato il contratto ed è stato fatto anche l’inizio dei lavori. Dopo pochi giorni, tuttavia, sono stati sospesi per questioni metereologiche”.

Sempre grazie a contributi regionali, si lavora anche in via Cossaglio, nella zona interessata da eventi di caduta massi dal versante roccioso sulla strada che si sono succeduti nel tempo. “Il primo lotto dei lavori è terminato, adesso è in partenza il secondo: è stata indetta la gara e speriamo di iniziare lavori per inizio settembre”.

Nei mesi scorsi, a questi due problemi di lunga data si è aggiunta anche una frana in località Alsocc, nei pressi della Madonna del Sorriso, che aveva portato alla chiusura di questa strada alternativa che sale da Ponte Selva a Parre. “Dopo la segnalazione di un cittadino e l’intervento di un geologo, avevamo chiuso la strada. Abbiamo articolato l’intervento in due lotti: per il primo utilizzeremo 30 mila euro ricevuti da Regione Lombardia come contributo, che ci permetteranno di effettuare la messa in sicurezza principale, così forse riusciamo a riaprire la strada. Per questo primo lotto abbiamo già lanciato la gara d’appalto, mentre ci stiamo muovendo in Comunità Montana e presso altri enti per trovare le risorse anche per il secondo lotto, che permetterebbe di risolvere la problematica in maniera completa”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 6 AGOSTO