PARRE – Cominelli fa il pieno di contributi e lavori per il dissesto

321

Il territorio del Comune di Parre presenta notevoli criticità dal punto di vista del dissesto idrogeologico. E l’amministrazione guidata da Danilo Cominelli ha messo questo tema al centro dell’attenzione. Per intervenire a tamponare le emergenze che si sono susseguite nel tempo e non solo.

pubblicità

Tra le priorità c’è da tempo via Cossaglio. A seguito di importanti distacchi di alcune rocce, l’amministrazione comunale si è messa in campo per reperire i fondi necessari alla messa in sicurezza del fronte franoso. “Abbiamo ottenuto 250 mila euro di finanziamento a fondo perduto, che sono stati impegnati immediatamente e oggi, a distanza di pochi mesi, i lavori sono in corso d’opera (iniziati a fine settembre) – spiega il sindaco Cominelli –. La particolare situazione morfologica del terreno e l’impossibilità del raggiungimento del sito con mezzi usuali ha indirizzato la direzione lavori all’utilizzo di elicotteri per il trasporto di materiali. Lo svolgimento sta anticipando il cronoprogramma dei lavori, il termine dei quali è previsto comunque per marzo 2022. I lavori fanno seguito a quelli del 2020 per i quali avevamo ottenuto 100 mila euro a fondo perduto. Il totale degli interventi ammonta a 362 mila euro, di cui solo 12 mila a carico del Comune di Parre”.

Ma le zone dove l’amministrazione deve intervenire per contenere il dissesto idrogeologico sono anche altre. Da tempo Cominelli e i suoi hanno sott’occhio la situazione della Rupe Castello. “Dopo aver eseguito la prima indagine nel 2019, siamo in fase realizzativa del progetto esecutivo che ha ottenuto un contributo di 250 mila euro a fondo perduto, per la messa in sicurezza completa dell’opera. L’intervento comporta l’installazione di reti metalliche che imbriglieranno le aree più a rischio di disgaggio. Anche in questo caso i materiali sono stati trasportati con elicottero”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 22 OTTOBRE

pubblicità