ONETA – Finanziato il progetto di recupero dell’officina meccanica ‘Ronchellini’, fondamentale per il buon funzionamento dell’attività estrattiva

La Regione, nell’ambito degli interventi per la valorizzazione del patrimonio minerario dismesso, ha stanziato 150.000 euro per la località ‘Ronchellini’, risorse finalizzate al recupero ed alla messa in sicurezza dell’edificio di pertinenza mineraria ed alla fruibilità della struttura a fini turistici, culturali, sociali e di ricerca.

“Il nostro progetto di recupero e di miglioramento ambientale del sito ‘ex-officine Ronchellini’spiega ilo sindaco Angelo Dallagrassa – è riferito specificamente al reparto officina meccanica: una struttura realizzata negli anni Venti del secolo scorso, con una superficie di circa 270 mq; nove metri di larghezza per trenta metri di lunghezza. Questo reparto ebbe un ruolo molto importante per il buon funzionamento di tutto l’apparato estrattivo: era dotato di alcuni torni, una fresatrice, un maglio e una piccola forgia, una calandra per la curvatura delle travi e lamiere di grosso spessore, oltre a diversi altri macchinari per realizzare prodotti su misura di carpenteria metallica pesante, fondamentali per sopperire alle esigenze quotidiane di impianti sottoposti a notevole usura. I torni, la fresatrice e il maglio erano azionati da un unico motore posto ad una estremità dell’officina, collegato ad una grande puleggia con una robusta cinghia di trasmissione posizionata poco sotto il soffitto…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 LUGLIO