ONETA – “Everesting”: a Chignolo 25 salite per arrivare alla quota di 8.848 metri. L’evento si svolgerà l’1 e il 2 agosto

Una performance sportiva a carattere individuale resa condivisibile tra più persone che vengono da realtà diverse: questo l’oggetto dell’insolita manifestazione, Everesting, organizzata a Chignolo d’Oneta per i prossimi 1 e 2 agosto.

“Qualcosa di nuovo e di stimolante – spiega Daniele Carobbio, l’ideatore della manifestazione – si tratta di fare salite su salite fino a quando non si raggiungono gli 8.848 metri di salita, cioè l’altezza del monte Everest. E bisognerà farlo in un solo tentativo, saranno ammesse delle pause ma non  sarà permesso dormire. Saremo tutti protagonisti  perché abbiamo messo le persone al fulcro dell’evento, usando la performance per renderle partecipi, ognuno con la propria esperienza, ognuno coi propri valori e le proprie possibilità; l’intento è  che tutti i partecipanti possano sentirsi parte attiva di una comunità che ha obiettivi condivisi”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 LUGLIO