NEMBRO – Quattro denunciati per un barbecue

 

Sembra assurdo, ma a Nembro, il paese più colpito dall’epidemia di Covid 19, con un numero enorme di vittime, c’è chi sfida i divieti e le regole del buonsenso per andare a farsi una grigliata all’aperto. Ecco quanto dichiarato dal Comandante del corpo di Polizia Locale dell’Unione Insieme sul Serio, Marco Pera.

Oggi intorno alle 12.30 questo Comando ha deferito all’autorità giudiziaria i quattro componenti di un’intera famiglia di Nembro poiché incuranti, delle disposizioni del DPCM 8 e 9 marzo 2020 in merito all’emergenza sanitaria in atto su tutto il territorio nazionale, si accampavano in Nembro nei pressi della Chiesa della Madonna di Pompei e predisponevano un barbecue arrostendo carne e banchettando.
All’atto di richiedere l’autocertificazione prevista emergeva che gli stessi erano in possesso di tale certificato riportante la dicitura ‘movimento per motivi di salute’. Ancora troppa gente – conclude il Comandante Pera- non capisce la necessità di rispettare le regole”.