NEMBRO – IL RICORDO – Mons. Gianluca Rota, uno dei figli della contrada di San Sebastiano

Grande prete e grande uomo, una persona stupenda, ci mancherà”. Sconsolato, un abitante di Nembro commenta con queste poche parole la scomparsa di un sacerdote che è sempre rimasto legato al suo paese d’origine. Mons. Gianluca Rota se n’è andato a 89 anni e durante la sua lunga vita pastorale ha sempre saputo conquistare la stima e la fiducia delle persone che ha incontrato sul suo percorso. Nato a Nembro, nella contrada di San Sebastiano, il 27 marzo 1932, è entrato da ragazzino in Seminario ed ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 4 giugno 1955. Il giovane don Gianluca è quindi stato nominato coadiutore parrocchiale a Vercurago (1955-1956) ed a Brembate Sotto (1956-1969). E’ stato poi direttore del Centro Vocazionale e direttore spirituale del Seminario dal 1969 al 1973. Nominato parroco di Ranica nel 1973, vi è rimasto per 11 anni, fino al 1984, quando è diventato prevosto della Parrocchia cittadina di Colognola. Dal 1985 al 1986 è anche stato cappellano delle carceri giudiziarie…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 4 GIUGNO