NEMBRO – GAVARNO I gavarnesi e la loro (ex) scuola elementare… un fiore strappato

399

Breve viaggio tra favorevoli (pochi) e contrari (quasi tutti) alla chiusura della scuola: “Doveva restare aperta!”, “Un vero peccato. Qui a Gavarno abbiamo due fiori all’occhiello: la scuola materna e il nuovo centro parrocchiale… ma adesso le elementari non ci sono più”

La volevano chiudere tanti anni fa… e alla fine ci sono riusciti. Secondo me, bisognava però tenerla ancora aperta… e sono in tanti a pensarla così!”. Nel suo cortile, la grintosa nonna gavarnese tiene d’occhio il nipotino (avrà al massimo un anno o un anno e mezzo) che scorrazza tra fiori e cespugli. “Era una bella scuola… abbiamo un asilo parrocchiale così bello, ma poi i nostri bambini saranno costretti ad andare a Nembro per fare le elementari…”.

Gavarno, frazione di Nembro posta sul confine con il Comune di Scanzorosciate, ha perso la sua scuola primaria, chiusa per scarsità di bambini, un destino che la accomuna a diversi plessi scolastici in piccoli centri o nei paesi di montagna. C’è da dire che a segnare il suo destino sono stati anche alcuni genitori di Gavarno, perchè in questi ultimi tempi hanno preferito iscrivere i loro figli in altre scuole. E, infatti, mi capita di incontrare una di queste mamme.

Non metta il mio nome, perchè ho già avuto qualche rimprovero di troppo da alcune persone. Io e mio marito abbiamo preferito mandare nostro figlio in un’altra scuola elementare a Nembro, perchè non ci piacciono le pluriclassi…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 20 LUGLIO

pubblicità