NEMBRO – Borse lavoro, risorse alla casa di riposo, un progetto per gli adolescenti e gli aiuti ai giovani per la casa: arrivano i fondi di Cancelli

131

Con il consiglio comunale di giovedì 25 novembre l’amministrazione comunale di Nembro ha approvato la destinazione dei fondi ricevuti per il Covid. Risorse importanti che andranno a tamponare le emergenze e ad aiutare la fase di ripresa economica e sociale.

“Con le risorse disponibili dai fondi Covid abbiamo finanziato innanzitutto una serie di progetti di sostegno al lavoro – spiega il sindaco di Nembro Claudio Cancelli -. Abbiamo destinato 80 mila ad un’iniziativa che coinvolge le cooperative sociali di tipo B, che impiegano anche, tra le altre cose, soggetti svantaggiati, in servizi come il verde pubblico, le manutenzioni e la gestione dei servizi digitali a favore dei cittadini (come l’aiuto nelle pratiche per lo SPID). 30 mila euro, invece, sono destinati a un progetto di borse lavoro, che stiamo costruendo in accordo con le ACLI e il loro ente di formazione professionale, l’ENAIP. Il progetto prevede per una decina di persone tirocini e borse lavoro per sei mesi presso aziende del territorio, Enaip cura la parte formativa, le ACLI si occupano dell’individuazione di professionalità e persone che stanno cercando lavoro”.

Tante risorse per il lavoro. Ma non solo. “Una parte va a sostenere la nostra casa di riposo: abbiamo destinato 80 mila euro, di cui 20 mila sono legati al sostegno dell’avvio del Caffè Alzheimer, un nuovo servizio che offre alle famiglie uno spazio di incontro e aiuto per affrontare la propria situazione. Abbiamo dato questo finanziamento per il 2022, speriamo che il servizio possa andare avanti anche nel 2023, grazie a qualche sponsor”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 3 DICEMBRE.

pubblicità