MONASTEROLO – Il sindaco Zappella: “Carissimi genitori, vi scrivo per scusarmi…”. Lettera alle famiglie dopo le proteste per l’aumento delle rette dell’asilo

Non capita tutti i giorni di vedere un sindaco o, comunque, una persona impegnata in amministrazione e in politica, chiedere scusa apertamente e pubblicamente. Spesso, anche di fronte all’evidenza dei propri errori, si fa finta di niente perché dire “scusami, perdonami” non piace a nessuno.

Gabriele Zappella, il giovane neo sindaco di Monasterolo del Castello, lo ha fatto, ha preso carta e penna (si fa per dire… perché ha usato il computer…) ed ha scritto ai genitori dei bambini che frequentano la scuola materna “Angeli Custodi”. Il motivo? La tempesta provocata dalla decisione della sua Giunta di rivedere (al rialzo) le rette della scuola e le tariffe del trasporto scolastico. Il problema è che… SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 27 SETTEMBRE