Monasterolo del castello – Vigano san martino La Cooperativa Rinnovamento: “Possibili nuovi arrivi di profughi in valle Cavallina.

 

La situazione a Vigano San Martino e ai Colli di San Fermo, la diffida mai ricevuta e il possibile arrivo di nuovi profughi, torniamo a parlare della situazione degli extracomunitari ospitati nei due centri della Cooperativa Rinnovamento.

Partiamo dalla diffida, nell’articolo apparso negli ultimi mesi avevamo erroneamente riportato di una diffida alla cooperativa. Non è così. Come spiega Giovanni Trezzi, vice presidente della cooperativa: “La Cooperativa ha sempre operato in modo preciso e corretto e a carico nostro non c’è mai stata nessun tipo di diffida. Piuttosto sono giustamente stati richiamati dalla Prefettura i 4 ospiti che si sono resi protagonisti della protesta ai colli di San Fermo, quando occuparono, con altri compagni, la strada che da Grone sale ai colli bloccando per qualche ora il traffico”. Sempre per quanto riguarda le attività svolte nei due centri presenti in valle Cavallina Trezzi spiega: “Tutto viene fatto secondo quanto accordato con la Prefettura, i corsi di italiano vengono fatti così come ci sono mediatori culturali nei due centri. In Valpiana c’è solo qualche difficoltà in più per raggiungere il centro ma comunque anche questi ospiti hanno tutto….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 MAGGIO