Media Valle Vertova chiede a Provincia e Teb di fare qualcosa per la viabilità tra Media Valle e Bergamo e coinvolge anche gli altri 4 Comuni che rispondono picche: “Vertova non riesce a controllare i parcheggi nel suo paese e si preoccupa delle altr

239

 

L’amministrazione di Vertova chiede alla Provincia, alla Teb e ai giornali di aprire un dibattito per smuovere dalla situazione critica in cui versa la viabilità della Media Valle. “Chiediamo impegni e sforzi – scrive il sindaco di Vertova Luigi Gualdiper dare attuazione anche agli obiettivi già pianificati, il progetto di prolungamento della linea T1 da Albino fino a Vertova”. Una lettera dove Gualdi tira in ballo un po’ tutta la zona e cerca di coinvolgere anche gli altri 4 sindaci della media Valle e cioè Cene, Fiorano, Gazzaniga e Colzate. Ma appena la lettera arriva ai diretti interessati, gli altri 4 paesi, come era già successo per la proposta del Comune Unico, sempre lanciata da Vertova, non la prendono per niente bene. In testa Marco Masserini, ex sindaco di Gazzaniga e ora assessore che manda una foto scattata in estate proprio a Vertova, nella zona del Val Vertova dove si vedono auto parcheggiate un po’ ovunque: “Questa è la strada della Valseriana – spiega Masserini – a Vertova zona rondò in estate. La mancanza assoluta di controllo da parte dell’amministrazione fa si che l’intera valle si intasi creando code insopportabili proprio nei week end. E adesso, proprio il sindaco di Vertova, per me l’ex e cioè Cagnoni, si preoccupa della viabilità e del traffico scrivendo una lettera. Vuole forse tentare di tirarci dentro per tornare a parlare di Comune Unico? e in ogni caso la zona più critica non è la nostra ma la Valgandino, quindi semmai doveva citare Casnigo, Leffe e quella zona”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 FEBBRAIO

pubblicità