Marzia non ce l’ha fatta: morta la donna di Predore di 48 anni

Marzia non ce l’ha fatta: la donna di 48 anni che era stata ricoverata d’urgenza agli Spedali Civili di Brescia giovedì 2 gennaio per sospetta meningite è morta in mattinata. Marzia Colosio, originaria di Tavernola ma residente a Predore, si era sentita male il 1° gennaio e ricoverata d’urgenza il giorno seguente.

Quello della 48enne, che lavorava presso la ditta di guarnizioni in gomma Gapi di Castelli Calepio, è il quarto caso che si verifica nella zona dopo i tre di Villongo, tra i quali quello che ha portato alla morte la studentessa Veronica Cadei. Al momento non è però possibile stabilire se si tratti dello stesso ceppo. Intanto, come abbiamo già anticipato, il primo cittadino di Predore, Paolo Bertazzoli, ha invitato tutti coloro che hanno avuto contatti con la donna di avviare quanto prima la profilassi.