MARINONI di ARDESIO – 48 abitanti e la piccola Marta: “Dopo la tragedia abbiamo grande bisogno di speranza”

La piccola naturalmente non lo sa ancora, ma quando sarà più grande potrà dire a tutti con orgoglio che per la sua nascita le campane hanno suonato a festa, proprio come per le grandi occasioni. Le campane di Marinoni di Ardesio, si intende, dove, alla notizia che giovedì 30 agosto all’ospedale Antonio Locatelli di Piario era venuta al mondo Marta, la cui famiglia si è da poco stabilita nella contrada, il parroco don Guglielmo ha dato ordine al sagrestano di scatenare il concerto a cinque delle campane della chiesa, proprio come si fa per le feste solenni. E infatti la notizia era particolarmente lieta, dal momento che nella contrada non si appendevano più fiocchi a segnalare la presenza di una nuova vita dall’ormai lontano 2011. E le campane, si sa, sono la voce di tutta la comunità, perché mai come in questo caso tutti hanno condiviso la gioia del lieto evento.

“Certo che per la piccola Marta siamo contenti  – conferma la signora Maria che va di fretta – sapere che ora c’è una neonata anche qui fa piacere e fa ben sperare per il futuro E le assicuro che di speranza abbiamo proprio tutti un gran bisogno, dopo la tragica scomparsa di Luigi, (il 14enne studente dell’Isiss di Gazzaniga vittima del recente scontro tra i pullman a Gazzaniga, n. d. r.). Anche lui era una speranza per il futuro della nostra contrada…”.

Marta è arrivata ad ampliare la famiglia costituita da mamma Monica…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 OTTOBRE